• Arkos | Rivista scientifica

    Arkos | Rivista scientifica

    Arkos è una collana scientifica curata dalla casa editrice EDITINERA s.r.l. giunta alla sua V serie. Syremont affianca Editinera nella redazione e promozione della rivista, cura le edizioni speciali e ordinarie, garantisce la distribuzione. Nel 2013 ARKOS ha rinnovato la propria veste grafica sia per allinearsi alle più moderne testate che per offrire una migliore leggibilità della versione digitale. Arkos e una rivista trimestrale che per scelte operative e logistiche è pubblicata due volte l’anno. Dal giugno 2013 Arkos viene pubblicata anche in inglese e promossa presso le più importanti istituzioni internazionali.

    Continua a leggere »
  • Laboratori

    Laboratori

    Laboratorio per la salvaguardia e conservazione del patrimonio culturale, basato su programmi di gestione integrata dei parassiti (IPM) Syremont è partner e azionista di RGI Steryl Tech srl, società con sede a Genova, proprietaria di tecnologie e sistemi brevettati per la disinfezione di materiali organici. Il laboratorio è principalmente un laboratorio specializzato dove professionisti altamente qualificati sviluppano sistemi per la disinfezione di materiale organico con metodi di innovazione tecnologica incrementale.

    Continua a leggere »
  • Pubblica un articolo

    Pubblica un articolo

    inviaci un abstract e il nostro Consiglio Scientifico valuterà la tua proposta. Puoi trattare tematiche strettamente legate al mondo del restauro e della valorizzazione dei beni culturali: tecniche e materiali sperimentati sul campo, riflessioni sulla teoria del restauro e della conservazione, valorizzazione dei beni culturali e naturalistici tecnologie applicate ai beni culturali.

    Continua a leggere »
  • Museo dell’olio di oliva e della civiltà contadina – Zagarise

    Museo dell’olio di oliva e della civiltà contadina – Zagarise

    Il Museo dell’olio di oliva e della civilità contadina di Zagarise (Catanzaro) è una delle espressioni culturali del territorio, sorto per volontà dell’Ente Parco della Sila insieme al Museo della civiltà agrosilvopastorale, delle Arti e delle Tradizioni di Albi (Catanzaro) e al Museo dell’artigianato silano e della difesa del suolo di Longobucco (Cosenza). Il Museo è ambientato in un antico frantoio restaurato nel quale sono ancora visibili gli impianti per la lavorazione delle olive.

    Continua a leggere »